Cos'e' il divezzamento

Cos'e' il divezzamento

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Nella guida "Alimentazione vegan nei bambini" si parla di “divezzamento”, anziché di "svezzamento", ma è la stessa fase quella in cui il bambino passa da un’alimentazione a base esclusiva di latte materno (o latte artificiale) a quella che sarà l’alimentazione per il resto della vita.

Nei primi mesi del divezzamento il latte materno mantiene comunque un ruolo molto importante nella dieta del bambino e può essere protratto fino ai due anni e anche oltre. Il cibo non latteo che si introduce viene chiamato cibo complementare, proprio perché deve dato in aggiunta al latte materno.

"Il divezzamento - si legge nell'opuscolo - solitamente inizia verso i 6 mesi e si conclude quando il bambino è in grado di assumere qualunque tipo di cibo solido, evento che si verifica solitamente intorno ai 12 mesi. Ogni bambino ha un proprio modo personale di adattarsi all’introduzione dei cibi complementari: alcuni amano subito i cibi solidi, altri invece accettano con difficoltà le prime pappe e tendono a voler tornare all’alimentazione lattea. In ogni caso il bambino non va mai forzato, ma vanno rispettati i suoi ritmi e le sue preferenze". Va quindi assecondato in questa sua preferenza, permettendogli di prendere il cibo autonomamente con le mani, a prescindere dalla presenza dei denti.

Il cucchiaino va proposto già dall’inizio del divezzamento. All’inizio le consistenze delle pappe dovranno essere completamente cremose e i cibi dovranno essere deprivati di semi, bucce o altri elementi difficili da masticare o non digeribili. In seguito, si potrà gradualmente passare a consistenze sempre più dense fino ad arrivare agli 8 - 9 mesi, a cibi preparati in pezzetti che il bambino è in grado di afferrare e portare alla bocca autonomamente (et voilà il set per lo svezzamento!) arrivando così, a partire dai 12 mesi, al consumo di cibi preparati come quelli dei genitori.

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento