Cura e prevenzione sul tumore al seno. Tra le cause anche il numero dei figli sempre più in calo

Cura e prevenzione sul tumore al seno. Tra le cause anche il numero dei figli sempre più in calo

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Tra le cause scatenanti il tumore al seno rientra anche il numero di gravidanze, sempre più scarse. "Nel dopoguerra - parla Umberto Veronesi che ha dedicato un'intera vita alla lotta al cancro al seno e che ha parlato ieri in conferenza per il progetto "Pink is good" - i tumori al seno non erano frequenti. Poi sono esplosi e c’è un motivo: le donne fanno molti meno figli. Prima le gravidanze frequenti e l’allattamento tenevano le ghiandole mammarie in continua attività. Ora questo non avviene più, il seno è un organo fragile perché si trova in stato di disarmo". 

L'oncologo ribadisce l'urgenza di trovare un modo per favorire la maternità. "È una battaglia difficile - ammonisce -, ma i tumori si possono combattere e sconfiggere. Come è successo con il cancro all’utero, grazie al Pap test, ora è arrivato il momento del cancro al seno". 

La battaglia riparte proprio da ottobre: il mese dedicato alla cura e alla prevenzione sul tumore al seno. A inaugurarlo è stata la Fondazione Veronesi con l'incontro di ieri, 1 ottobre, per parlare di nuovo di prevenzione legata al progetto "Pink is good". Paolo Veronesi, presidente della Fondazione, ricorda: "Già dai 30-35 anni si deve fare un’ecografia mammaria ogni anno. Poi, dai 40 anni, anche una mammografia ogni 12 mesi". Alimentazione sbagliata, eccesso di alcol, fumo e vita sedentaria sono i principlai fattori di rischio. "L’attività fisica è uno dei capisaldi di questa prevenzione - parlano dalla Fondazione -. Fare sport riduce del 12% il rischio di ammalarsi di tumore al seno".

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento