Il peluche dell'anno che interagisce con un'app

Il peluche dell'anno che interagisce con un'app

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Il nuovo Furby edizione 2013 è arrivato anche in Italia, per non essere da meno degli States o dell'Inghilterra dove è stato eletto giocattolo dell'anno.

È il robottino peloso più famoso del mondo che adesso interagisce anche grazie ad un'applicazione gratuita sia per smartphone che tablet. Entrato a far parte anche di Wikipedia, l'animaletto robotico interattivo è stato creato nel 1998 da Dave Hampton e Caleb Chung e distribuito da Hasbro. Inizialmente si è presentato muovendo orecchie, occhi e bocca e richiedendo cure e attenzione da parte dei bambini.

Ora ha un nuovo look e tante sorprese hitech con un'app a lui dedicata e una lingua tutta sua. Sotto le grandi orecchie e la morbida pelliccia multicolore, nasconde microfono, sensori e occhi retro-illuminati a LCD.

In questo giocattolo ingegneria robotica sofisticata e programmazione digitale sono andate di pari passo. I bambini hanno con Furby un compagno interattivo che sviluppa la sua personalità in base a come viene educato. I suoi sensori uditivi e tattili, gli permettono di reagire agli stimoli impartiti dal bambino che gli sta accanto. Attenzione a non trattarlo come un peluche: se lo scuotete e lo mettete a testa in giù, può divenire molto dispettoso!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento