Giocare in spiaggia con mamma e papà

Giocare in spiaggia con mamma e papà

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Sono più di mille le attività che si possono inventare per divertirsi in spiaggia con i bambini e passare il tempo piacevolmente senza annoiarsi.

Con i più piccoli, fino ai due-tre anni, ci si può cimentare con le formine di sabbia, che stimolano la loro manualità e catturano la loro attenzione.
Secchiello e paletta non devono mai mancare nella borsa giochi dei bimbi di questa età. Ma è soprattutto l’annaffiatoio a suscitare il maggior divertimento: riempirlo con l’acqua del mare o di una piscinetta gonfiabile e poi rovesciarne il contenuto sui piedi propri o di mamma e papà, è una delle attività preferite dai più piccoli.

Ai bambini più grandi, dai tre-quattro anni, si possono proporre, oltre a questi, anche altri giochi: costruire, con secchiello e paletta, dei magnifici castelli di sabbia insieme al papà oppure creare, con paletta e rastrello, delle piste che non hanno nulla da invidiare alla Formula 1, sulle quali far correre palline di gomma, camion o fuoristrada.

Con i più grandi, in età scolare, si possono organizzare anche giochi di squadra tra amici, come gimkane, pista delle biglie o giochi con l’acqua da fare in riva al mare. Spesso negli stabilimenti si organizzano tornei a squadre, con giochi divertenti, come la corsa nei sacchi o la caccia al tesoro.

Molte spiagge sono anche attrezzate con altalene, scivoli, piccole casette di plastica rigida, ecc..., dove ai bambini piacerà passare del tempo e dove è possibile stringere nuove amicizie, sotto, ovviamente, la sorveglianza dei genitori.

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento