Misurare la febbre con un'app

Misurare la febbre con un'app

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Se capita di voler misurare la febbre ma non avete un termometro a portata di mano, c'è chi ha ideato la svolta di misurare la temperatura corporea grazie all'app. A volte capita di essere fuori casa e di sentirsi poco bene o di appoggiare la mano sulla fronte del bambino e sentirlo caldo, ma, naturalmente, non si ha un termometro in borsa, bensì il telefonino.

Fever meter and body temperature è, per esempio, l'ultima trovata tecnologica in fatto di influenza, compatibile con iPhone, iPad e iPod touch e ottimizzata per l'iPhone 5. Servono solo 20 secondi di relax in cui appoggiare il dito alla fotocamera del cellulare, dove è stata già scaricata l'applicazione. L'app oltre alla funzione di controllare la febbre, crea anche un profilo personale, una sorta di scheda medica, dove registrare giornalmente la temperatura corporea servendosi di un'interfaccia animata. L'app, che oltre alla versione inglese è anche in italiano, calcola la temperatura attraverso il battito cardiaco.

Prima di Fever meter, è stata ideata un'altra app simile: Misura la febbre, che misura appunto la temperatura corporea con l'iPhone o l'iPod Touch. Si basa sullo stesso principio, utilizzato nei corsi di pronto soccorso, cioè sul battito cardiaco che aumenta all’aumentare della temperatura corporea. Semplice da usare, basta creare il profilo dell’utente e contare il numero di battiti cardiaci cercando di mantenere il massimo relax per almeno 30 secondi.

 

Foto derivata da questa foto
Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Commenti

  • 09/08/2016 15:35:27

    …wem sagst du das….Als ich gestern abend noch bei meinen Eltern vorbeischaute, zersprengte es durch komische Umstände in der Küche mit einem lauten knall ein eigentlich ziemlich dickes Glthacsneidebrest, so, dass das ganze Zimmer voller spitzer Scherben war.Du kannst dir vorstellen, wie wir erschraken. Das wirklich merkwürdige war fast, das uns beiden nichts passiert ist.Glück gehabt, sagt man da wohl. Irgendwas war gestern echt komisch….P.

Lascia un commento