Perdite in gravidanza

Perdite in gravidanza

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

A volte avviene che alcune donne abbiano ricorrenti perdite durante la gravidanza. L'aumento delle secrezioni durante i nove mesi è legato ad una maggiore produzione di diversi ormoni. Tuttavia non sono preoccupanti anche se all'inizio, quando si verificano, è sempre bene contattare il medico che farà una visita completa controllando il collo dell'utero, la placenta e la crescita del bambino. Quando le visite dimostrano che tutto procede per il meglio, si tratta di accettare queste perdite senza preoccupazioni.

Possono essere rosse, marroni, gialle o bianche. Nei primi tre mesi di gravidanza si possono verificare delle perdite di sangue rosse, abbastanza normali, ma se si verificano anche nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, allora potrebbero essere un sintomo di una possibile complicazionee quindi va avvertito il proprio medico o ricorrere all'ospedale.

Le perdite di sangue marroni lievi e asintomatiche sono dovute dallo stanziamento dell’ovulo fecondato nell’utero a inizio gravidanza e si verificano nei giorni in cui la donna avrebbe avuto il ciclo mestruale.

Altre perdite non preoccupanti possono verificarsi durante un rapporto sessuale.

Le perdite giallastre sono innocue se non accompaganate da prurito, bruciore e maleodoranti, in questi casi può trattarsi di infezione, altrimenti fanno parte della leucorrea da gravidanza.

Nell'ultimo mese di gravidanza le perdite aumentano diventando quasi pastose, color bianco, confuse a volte con il liquido amniotico. Sono gli ormoni della gravidanza che rendono i tessuti della vagina più flaccidi ed elastici in preparzione al parto. In combinazione con l'aumento dell'irrorazione sanguigna delle pareti vaginali, le mucose lavorano con maggior intensità producendio muco vaginale.

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento