Un nuovo appuntamento con Sanofi per parlare di bambini e diabete

Un nuovo appuntamento con Sanofi per parlare di bambini e diabete

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Ultimamente abbiamo parlato dei progressi della ricerca in campo di diabete giovanile in relazione alle cellule staminali, adesso ritorniamo sulla patologia insieme a Sanofi (di cui Mamme 2.0 è partner) che, per venerdì 16 maggio, ha organizzato il terzo appuntamento del progetto #5azioni in diretta web da "Mamma che blog – Festival delle mamme blogger".

Dopo diabete e gravidanza, il nuovo appuntamento dell'iniziativa avrà per protagonisti i più piccoli, e cioè i "Giovani Leoni", insieme ai loro genitori, schierati in prima linea per seguirli e aiutarli a crescere serenamente. Si parlerà di diabete di tipo 1, la forma di diabete più frequente nei giovani che rappresenta una patologia metabolica molto diffusa tra bambini e adolescenti. Gli ultimi dati, riportati dall’International Diabetes Federation, contano 79mila bambini nel mondo che nel 2013 hanno sviluppato il diabete di tipo 1.

In diretta, dalle 13 alle 14, verrà data, da parte delle mamme blogger, delle associazioni di pazienti, dei medici diabetologi e delle istituzioni, una visione completa delle problematiche legate a questa patologia nell’ambito giovanile.

Per vedere la diretta streaming clicca qui

Gli interessati potranno interagire tramite Twitter attraverso l’hashtag #5azioni per supportare Sanofi a stilare le 5 azioni necessarie per prevenire e gestire adeguatamente il diabete; priorità che saranno poi presentate nel corso della Giornata Mondiale del Diabete, il 14 novembre 2014.

L’hangout, o conferenza digitale, è aperta alle sollecitazioni degli utenti della rete e al loro contributo online per sensibilizzare e promuovere la prevenzione del diabete. Prevista la presenza di oltre 110 mamme blogger, di cui 15 parteciperanno attivamente alla diretta.
 
 

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento