In Toscana la pillola abortiva viene somministrata senza day hospital

In Toscana la pillola abortiva viene somministrata senza day hospital

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

La Pillola abortiva, denominata Ru486, in Toscana potrà essere somministrata anche fuori dagli ospedali. Lo ha deciso il Consiglio sanitario regionale, l'organo tecnico che affianca l'assessorato alla salute. "Abbiamo seguito - ha detto Antonio Panti, vicepresidente del Consiglio sanitario regionale e presidente dell'Ordine dei medici di Firenze - tutte le leggi che regolano l'interruzione di gravidanza. Già la 194 apriva alla possibilità di introdurre metodiche nuove oltre la chirurgia e indicava le strutture territoriali come luoghi dove praticarle".

La Toscana è quindi la prima regione in Italia dove la Ru486 viene somministrata senza un ricovero ordinario o in day hospital nei consultori e poliambulatori. In pratica la donna che compie questa scelta dovrà restare in ambulatorio per due ore dopo aver assunto il farmaco. Potrà poi tornare a casa avendo sempre a portata di mano il numero telefonico della struttura sanitaria e quello del pronto soccorso ginecologico più vicino. Due giorni dopo potrà tornare nella stessa struttura per la seconda assunzione, fissando una visita di controllo nei 15 giorni successivi.

 

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento