Bonus bebè: le domande entro il 10 luglio

Bonus bebè: le domande entro il 10 luglio

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Come avevamo anticipato qualche mese fa, dal 1 al 10 luglio sarà possibile fare domanda all'Inps per l'erogazione di contributi da utilizzare per le spese relative a baby sitter e asili nido, pubblici o privati,  previsto nel Bonus bebè. Possono usufruirne: le madri, compreso adottive o affidatarie, lavoratrici, dipendenti o iscritte alla gestione separata, che siano ancora negli undici mesi successivi al termine del periodo di congedo di maternità obbligatorio; le lavoratrici, dipendenti o iscritte alla gestione separata, beneficiarie del diritto al congedo di maternità obbligatorio per le quali la data presunta del parto sia fissata entro il 10 novembre 2013; le lavoratrici che abbiano già usufruito di una parte del congedo parentale, in questo caso il contributo potrà essere richiesto per un numero di mesi pari ai mesi di congedo parentale non ancora usufruiti. Le lavoratrici part-time potranno accedere al contributo in misura riproporzionata a seconda della loro tipologia, mentre le lavoratrici iscritte alla gestione separata potranno usufruirne per un periodo massimo di tre mesi. Il contributo è di  300 euro al mese, che sarà erogato per un periodo massimo di sei mesi, in alternativa all'utilizzo del congedo parentale. Nel presentare la domanda si dovrà specificare se si desidera usufruire dei voucher per baby sitter o dei contributi per il pagamento di asili nido; nel secondo caso si dovrà segnalare la struttura per l'infanzia accreditata, sia pubblica che privata, nella quale è stato iscritto il minore. La scelta della struttura, una volta effettuata, non è modificabile, a eccezione di un eventuale cambio di residenza o dimora della madre lavoratrice o della variazione della sede di lavoro. Al bando si accede dopo aver presentato all'Inps la dichiarazione Isee del nucleo familiare, sulla base della quale sarà definita la relativa graduatoria. Inoltre si tiene presente che per accedere ai servizi online è necessario essere in possesso di un Pin “dispositivo” da richiedere preventivamente sempre sul sito dell'Inps. Il contributo per la fruizione dei servizi per l'infanzia o dei servizi privati accreditati viene erogato attraverso pagamento diretto alla struttura scelta. Mentre il contributo per il servizio di baby sitting verrà erogato attraverso il sistema dei buoni lavoro che potranno essere ritirati dalle lavoratrici presso la sede provinciale Inps, entro i quindici giorni successivi alla pubblicazione della graduatoria.                  

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento