Gli oggetti che i bambini non devono trovare in cucina

Gli oggetti che i bambini non devono trovare in cucina

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Questo locale esercita sui piccoli grande fascino, ma è forse il luogo più pericoloso della casa. Appena il bambino comincia a gattonare cercherà di esplorare cassetti e armadietti della cucina. Se non potete tenere tutto sotto chiave, fate in modo che la parte che il piccolo riesce a raggiungere contenga pentole, cucchiai di legno, contenitori di plastica, posatine morbide e tutti quegli oggetti che può prendere senza farsi male. Tenere invece lontano dalla sua portata detersivi, brillantanti, candeggina: tutti prodotti altamente tossici. Per evitare che rovisti fra le posate (i coltelli sono in agguato!) diventa utilissimo un blocca-cassetti. Ma è soprattutto quando cucinate che dovete fare attenzione.

  • Spostate le pentole che contengono liquidi bollenti sui fuochi più lontani e utilizzate una griglia che faccia da barriera.
  • Mettere le padelle sempre con i manici rivolti all'interno, per evitare che il piccolo possa afferrarle e rovesciarsele addosso.
  • Evitate che il bambino vi giri attorno quando state utilizzando il forno, caricando la lavastoviglie o utilizzando qualsiasi piccolo elettrodomestico.
  • Non trasportate caffè o liquidi caldi mentre avete il bambino in braccio e non lasciate incustoditi recipienti con liquidi bollenti.

Attenzione: se stirate in cucina, non lasciate mai incustodito il ferro da stiro (neanche a raffreddarsi sull'asse) il bimbo potrebbe tirarselo addosso col rischio di scottarsi o farsi male.  

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento