Riscrivere un nuovo alfabeto familiare

Riscrivere un nuovo alfabeto familiare

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

“E' l'amore che crea una famiglia” è lo slogan della giornata promossa da alcune associazioni di Arezzo che intendono fare incontrare tutti i "tipi" di famiglia: tradizionali, omogenitoriali, ricostituite, multietniche, allargate, ecc..., per proporre un nuovo alfabeto familiare che valorizza le differenze. Questo avverrà giovedì 25 luglio a partire dalle 18 nell'area dell'anfiteatro romano, ad Arezzo, per una giornata all'insegna di letture animate per bambini, laboratori creativi per grandi e piccini, presentazioni di libri e giochi, nell'ambito del progetto “La città invisibile”. Tutte iniziative dedicate ai bambini, ma anche agli adulti, con lo scopo di "maturare una cultura delle differenze attraverso il gioco e la condivisione di esperienze", come sostengono gli organizzatori. Il programma della giornata inizierà alle 18 con la lettura animata rivolta ai bambini del libro Piccolo Uovo di F. Altan, a cura di un'animatrice dell'associazione Famiglie Arcobaleno, a seguire laboratori creativi aperti a grandi e piccini che potranno cimentarsi ad esempio nella costruzione del loro “albero degli affetti”. Alle 19, mentre i più piccoli saranno occupati nel kindergarten, gli adulti saranno impegnati in “Piccoli libri che cambiano il mondo”: uno sguardo sulla letteratura per bambini e ragazzi per un nuovo alfabeto familiare, rivolto a genitori, insegnanti, operatori del settore educativo e non solo. In finale di serata la proiezione di alcuni video a cura di Famiglie Arcobaleno.      

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento