giochi per bambini - Mamme 2.0
Skip to content Skip to sidebar Skip to footer
Una fiera dedicata ai giochi per esterno per i bambini
Una fiera dedicata esclusivamente all'intrattenimento e al divertimento per bambini è Giosun, dal 6 all'8 ottobre, a Rimini Fiere. Qui saranno esposti  tutti i giochi e i prodotti dedicati allo svago all'aria aperta per il mondo dell'infanzia. Giosaun non tratta solo di prodotti ad uso domestico ma bensì anche per spiagge, scuole, parchi e aree adibite…
Giochi educativi e sostenibili
Il progetto "Fabrickit for kids" racchiude oggetti di design realizzati in modo giocoso e istruttivo in paesi in via di sviluppo aiutando così partner locali con attività fonte di reddito e di promozione della cultura di questi paesi e della loro cultura. I kit di Fabrickit for kids sono realizzati con materiali (legno, stoffa, materiali di…
Giochi da viaggio coi bambini: trova il colore
Il tempo passa troppo lentamente quando siamo in macchina con i bimbi; i viaggi sono spesso lunghi e difficili da sopportare per i bambini. Esistono molte attività da proporre per distrarli e occuparli durante il viaggio: le canzoncine da cantare insieme, i giochi che richiedono concentrazione. Alcuni giochi non richiedono nessun materiale, altri dovranno essere…
Giocattoli ecosolidali
"È un'illusione che le foto si facciano con la macchina... si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa", l'artista siciliano Arcangelo Favata (Alicucio) cita Henri Cartier-Bresson per presentare questa originale macchina fotografica in legno realizzata con materiale di scarto utilizzato per dar nuova vita agli oggetti e ai giocattoli. Così che dagli scarti…
Strutture gonfiabili
Forse perché ricordano le palestrine le strutture gonfiabili riscuotono sempre molto successo tra i bambini, soprattutto i più piccoli. Sono presenti nei parchi gioco tradizionali o sui lungomare, ma esistono anche parchi interamente dedicati. Le strutture gonfiabili sono regolamentate da norme specifiche, relative alla verifica dei materiali di composizione, i quali devono rispondere a precise…
A cosa giochiamo?
Coinvolgere per un intero pomeriggio di festa dei bambini è un'impresa che necessita di impegno e di tante idee. Di seguito ecco qualche suggerimento mentre qui ci sono alcune idee per i giocattoli da bambini! Il ritorno della mummia: un gioco facilissimo. si dividono i bambini in due squadre, ogni squadra sceglie un compagno che…

Da una recente relazione presentata al XVI Congresso nazionale della Siaip (Società italiana di allergologia e immunologia) è risultato che i bambini nati con parto cesareo soffrono più spesso di allergie infantili.

Il dottore Vito Leonardo Miniello, che ha esposto la relazione, ha spiegato che nei nati da parto naturale con successivo allattamento al seno, durante i primi giorni di vita, si crea una flora intestinale ricca e variegata in grado di allenare il sistema immunitario a riconoscere gli antigeni utili, ad ostacolare i batteri nocivi per l’organismo e a non produrre sostanze infiammatorie capaci di innescare malattie allergiche e autoimmunitarie, come diabete di tipo 1, colite ulcerosa o malattia di Crohn.

Il latte materno è in grado di garantire la prevalenza di batteri intestinali benefici (lattobacilli e bifidobatteri) così come il parto naturale garantisce i batteri con proprietà immunomodulanti. Secondo la relazione, ciò non accade invece in presenza di taglio cesareo. Quindi la crescita delle allergie nel mondo occidentale è correlata all’alterazione del sistema microbiotico intestinale.

Da una recente relazione presentata al XVI Congresso nazionale della Siaip (Società italiana di allergologia e immunologia) è risultato che i bambini nati con parto cesareo soffrono più spesso di allergie infantili.

Il dottore Vito Leonardo Miniello, che ha esposto la relazione, ha spiegato che nei nati da parto naturale con successivo allattamento al seno, durante i primi giorni di vita, si crea una flora intestinale ricca e variegata in grado di allenare il sistema immunitario a riconoscere gli antigeni utili, ad ostacolare i batteri nocivi per l’organismo e a non produrre sostanze infiammatorie capaci di innescare malattie allergiche e autoimmunitarie, come diabete di tipo 1, colite ulcerosa o malattia di Crohn.

Il latte materno è in grado di garantire la prevalenza di batteri intestinali benefici (lattobacilli e bifidobatteri) così come il parto naturale garantisce i batteri con proprietà immunomodulanti. Secondo la relazione, ciò non accade invece in presenza di taglio cesareo. Quindi la crescita delle allergie nel mondo occidentale è correlata all’alterazione del sistema microbiotico intestinale.