merenda - Mamme 2.0
Skip to content Skip to sidebar Skip to footer
Una merenda golosa
Briciole di banane e cioccolato
W la frutta! In primavera una sana e fresca merenda dove i più piccoli metteranno le mani in pasta: si divertiranno a lavorare con la farina, lo zucchero, il burro, il cacao e mangeranno più volentieri ciò che hanno cucinato insieme a voi.
Mini hamburger
Panini con mini hamburger
Ecco una deliziosa e divertente ricetta per la merenda o un party su misura con preparazione sfiziosa e facile. Ingredienti: 8 piccoli panini 350 gr di petto di pollo 2 zucchine 1 carota 1 uovo 3 cucchiai di latte 2 rametti di basilico 2 rametti di timo 50 gr di panna 1 dl di olio…
Tortine alla carota
Finite le vacanze, si torna a scuola e la vita dei bambini riprende con orari, scadenze e compiti da fare. Prima di pensare ai pranzi e alle cene, è necessario preparare merende sane e gustose da mettere nello zaino per l'intervallo. L'importante è non esagerare, date ai bambini 1 tortina in modo da non appesantirli…
Frutta e gelato
Basta poco: gelato, frutta fresca, un po' di zucchero e... la merenda è servita! Ingredienti per 4 bambini: 1 pesca 4 prugne 4 albicocche 1/2 melone 50 gr di zucchero 350 gr di gelato alla crema 350 gr di gelato al pistacchio Spellate la pesca con un coltello. Lavate le prugne e albicocche. Sbucciate il…
Frullato estivo
Ingredienti:1 pesca 1 mela 1 albicocca 80 gr di latte  formulato già diluito Lavare molto bene tutta la frutta; pelare la pesca, dividerla in due togliere il nocciolo interno. Togliere il picciolo della mela, pelarla, dividerla in due e togliere il torsolo. Dividere in due l'albicocca e togliere il nocciolo interno.Mettere tutta la frutta e…
Sì alla frutta
Lo spuntino perfetto è rappresentato da un frutto: infatti, apporta carboidrati semplici, vitamine e fibre ed è povero di grassi. La frutta può essere proposta in tanti modi diversi: intera, a pezzetti, come purea, sotto forma di macedonia, come omogeneizzato, aggiunta a uno yogurt magro, perfino come gelato. Tutti i tipi vanno bene. mamma e…
Composta di mela e yogurt
E' una merenda ideale in caso di lieve stitichezza in quanto abbina lo yogurt, che regola l'attività dell'intestino grazie ai fermenti lattici, e la mela, ricca di fibre che aiutano l'intestino a liberarsi.Ingredienti:60 gr di mela 125 gr di yogurt intero scorza di mezzo limone Lavare e sbucciare la mezza mela, privarla del torsolo e…
Necessaire per il viaggio
Necessaire da viaggio per il vostro bambino
Per affrontare serenamente il viaggio è opportuno preparare una borsa da tenere a portata di mano che contenga tutto il necessario. Affronterete così con facilità ogni situazione: cambiare il pannolino, intrattenere il piccolo distraendolo con un giochino o soddisfare la sua sete e la sua fame. Ecco che cosa è utile portare con sé. Un…

Da una recente relazione presentata al XVI Congresso nazionale della Siaip (Società italiana di allergologia e immunologia) è risultato che i bambini nati con parto cesareo soffrono più spesso di allergie infantili.

Il dottore Vito Leonardo Miniello, che ha esposto la relazione, ha spiegato che nei nati da parto naturale con successivo allattamento al seno, durante i primi giorni di vita, si crea una flora intestinale ricca e variegata in grado di allenare il sistema immunitario a riconoscere gli antigeni utili, ad ostacolare i batteri nocivi per l’organismo e a non produrre sostanze infiammatorie capaci di innescare malattie allergiche e autoimmunitarie, come diabete di tipo 1, colite ulcerosa o malattia di Crohn.

Il latte materno è in grado di garantire la prevalenza di batteri intestinali benefici (lattobacilli e bifidobatteri) così come il parto naturale garantisce i batteri con proprietà immunomodulanti. Secondo la relazione, ciò non accade invece in presenza di taglio cesareo. Quindi la crescita delle allergie nel mondo occidentale è correlata all’alterazione del sistema microbiotico intestinale.

Da una recente relazione presentata al XVI Congresso nazionale della Siaip (Società italiana di allergologia e immunologia) è risultato che i bambini nati con parto cesareo soffrono più spesso di allergie infantili.

Il dottore Vito Leonardo Miniello, che ha esposto la relazione, ha spiegato che nei nati da parto naturale con successivo allattamento al seno, durante i primi giorni di vita, si crea una flora intestinale ricca e variegata in grado di allenare il sistema immunitario a riconoscere gli antigeni utili, ad ostacolare i batteri nocivi per l’organismo e a non produrre sostanze infiammatorie capaci di innescare malattie allergiche e autoimmunitarie, come diabete di tipo 1, colite ulcerosa o malattia di Crohn.

Il latte materno è in grado di garantire la prevalenza di batteri intestinali benefici (lattobacilli e bifidobatteri) così come il parto naturale garantisce i batteri con proprietà immunomodulanti. Secondo la relazione, ciò non accade invece in presenza di taglio cesareo. Quindi la crescita delle allergie nel mondo occidentale è correlata all’alterazione del sistema microbiotico intestinale.