A chi lasciarlo: i nonni

A chi lasciarlo: i nonni

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Per le neo-mamme lavoratrici è un interrogativo che oggi si ripropone sempre più spesso visto che le grandi famiglie dove c'erano nonne, zie e sorelle disposte a fare da vice-mamma sono diventate ormai eccezione. Ed è un interrogativo che va risolto per tempo visto che poi bisogna fare i conti con l'iscrizione al nido o la ricerca di una baby-sitter affidabile.

I nonni, quando ci sono, spesso sono i primi a farsi avanti, a rendersi disponibili a prendersi cura del nipotino. Una soluzione familiare che indubbiamente cancella molti problemi pratici e garantisce il massimo delle attenzioni e dell'affetto. È importante però che questa soluzione venga accettata senza remore da parte di entrambi i genitori, altrimenti è facile che alimenti dubbi e preoccupazioni: "Lo vizieranno?", "Il bambino non si attaccherà troppo a loro?", "Riconoscerà la nostra autorità?".

Non temete: l'amore dei nonni e il loro rapporto col nipotino non potranno mai minacciare l'attaccamento che vostro figlio ha per voi. Sono i genitori, e in particolare la mamma, le sue figure di riferimento più importanti. Lo impara sin dai primi mesi di vita e non c'è nonno, anche più amorevole, che possa intaccare questo "primato". È solo vostro, a prescindere dal tempo che dedicherete al piccolo.

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento