Ernia

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

E' la fuoriuscita di una parte di un organo interno (per esempio intestino) dalla sua sede abituale. La forma più comune nei bambini è l'ernia inguinale, dove un'ansa intestinale fuoriesce attraverso il canale inguinale. Colpisce in maggior frequenza i maschietti. Come si riconosce. L'ernia si manifesta con un rigonfiamento all'inguine, cioè sopra o di lato rispetto ai genitali oppure, se è scesa fino allo scroto, a uno dei testicoli. In genere questo gonfiore sparisce quando mettete il bambino sdraiato mentre si accentua qundo il bambino tossisce o piange. In attesa del pediatra. In genere l'ernia non causa dolore al bimbo. Se però il bimbo ha male e il dolore si acuisce quando provate a premere l'ernia, è il caso di portare immediatamente il bambino a un pronto soccorso pediatrico. Questi sintomi infatti possono segnalare che l'ernia è "strozzata", cioè che la parte intestinale non può rientrare nella cavità intestinale e rischia la necrosi per mancanza di afflusso di sangue. Come si cura. L'unico trattamento efficace è chirurgico e può essere eseguito senza rischi anche nei primi mesi di vita.

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento