Ferite: garza sempre, cotone mai

Ferite: garza sempre, cotone mai

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Che siano da punta (chiodo, spina) o da taglio (coltello) è necessario intervenire per arrestare la perdita di sangue, che può essere anche abbondante, ed evitare che s'infettino. Nei piccoli tagli fermate l'emorragia premendo con il pollice i labbri della ferita. Lavate la lesione con acqua naturale e rimuovete eventuali corpi estranei rimasti, come terra, schegge di vetro o di legno. La pulizia deve essere minuziosa. Va effettuata compiendo movimenti dalla ferita verso l'esterno e usando sempre garze, mai cotone idrofilo. Disinfettatela e copritela con una garza sterile che fisserete con cerotto o benda. La fasciatura non deve mai essere tanto stretta da impedire la circolazione del sangue. Lo scopo della fasciatura è solo di tenere ferma più possibile la medicazione. In caso di ferita seria, limitatevi a fermare l'emorragia e a ricoprire il taglio con garza sterile e una fasciatura. Poi, trasportate la persona al più vicino ospedale o chiamte subito l'ambulanza.

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento