Il Passaporto

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

La legge in vigore dal 25 novembre 2009 ha stabilito che, in linea con le normative europee, anche i minori italiani devono avere un passaporto individuale (dunque, non possono più essere iscritti sul passaporto dei genitori). Si tratta, infatti, di un documento strettamente personale: per questo, il passaporto deve essere riconducibile al suo piccolo titolare. La durata varia in base all'età: per i bambini da 0 a 3 anni la validità è di tre anni, mentre per i minori da 3 a 18 anni la validità sale a cinque anni. Per ottenere il passaporto del figlio, entrambi i genitori devono dichiarare esplicitamente il proprio assenso e presentare la richiesta presso la Questura competente territorialmente. Nell'eventualità in cui la madre (o il padre) sia nell'impossibilità di recarsi personalmente presso gli uffici della Questura, l'altro genitore può presentare il suo assenso scritto e firmato, corredato della copia di un documento di identità valido.

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento