Influenza gastrointestinale

Influenza gastrointestinale

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Questo anno è noto per le sempre più frequenti epidemie a livello gastrointestinale, causate dal Norovirus. I sintomi sono sempre i soliti: vomito, diarrea e talvolta dolori addominale e influenza. I bambini che frequentano asili o scuole possono soffrire di infezioni da parassiti. C'è poi l'influenza intestinale, una forma particolare di gastroenterite, che si propaga soprattutto in inverno, tra novembre e febbraio, ed è collegata ai virus influenzali. Tra le cure da perseguire, in bambini senza particolari problemi, non sono indicati gli antibiotici, anzi possono peggiorare i sintomi, bensì possono essere utili i fermenti lattici, per ripristinare la flora batterica intestinale in caso di diarrea, e altri farmaci prescritti dal pediatra in caso di vomito. Esistono anche numerosi rimedi omeopatici che contrastano la gastroenterite acuta, mentre la fitoterapia consiglia, in questi casi, il consumo di mirtilli essiccati o il decotto di mirtilli. Con la gastroenterite bisogna fare molta attenzione ai fenomeni di disidratazione dovuti all'eccessiva perdita di liquidi in conseguenza a diarrea e vomito, che possono provocare, ad esempio, l'aumento della frequenza cardiaca, l'irritabilità, la diminuzione dell'urina, la pelle e le mucose asciutte, lo stato di sopore.

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento