Watsu

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Il Watsu è una tecnica che consente, grazie ad una serie di movimenti dolci effettuati in acqua, di allentare le tensioni, distendere e rilassare la muscolatura, trovare il proprio equilibrio fisico e mentale. Si basa sui principi della medicina tradizionale cinese, dove la salute dell'organismo dipende dal costante fluire dell'energia vitale Ki, lungo il sistema dei meridiani. La circolazione viene ristabilita e riequilibrata grazie al lavoro dell'acqua. Serve soltanto lasciarsi abbandonare, ondeggiando senza alcun tipo di pressione, seguendo solo il ritmo della propria respirazione. Grazie a questo metodo è possibile sbloccare la spina dorsale che libera le vie neurologiche presenti tra una vertebra e l'altra, fino al raggiungimento di un totale stato di abbandono e quiete. Il Watsu è stato per la prima volta proposto come metodica durante la gravidanza nel 1990 grazie all'intervento del Centro Studi per una Nascita Naturale di Mestre. I benefici di questa tecnica sono molteplici sia dal punto di vista fisico che psicologico e non comportano alcun tipo di rischio sia per la futura mamma che per il bambino. Per quanto riguarda, il benessere del corpo, attraverso il watsu, si riesce ad alleviare il peso esercitato sulla colonna vertebrale e sui muscoli lombari, riuscendo a muoversi con maggior scioltezza. Visto che è generalmente eseguito in coppia, la presenza del compagno comporta una sorta di complicità che permette di accrescere la stima e la fiducia reciproca. La futura mamma, maggiormente consapevole delle potenzialità  del suo corpo, riesce ad accettare i cambiamenti del suo fisico e scopre risorse personali che spesso le sono del tutto sconosciute. In questo modo si libera dalle paure e dalle ansie del parto e vive in serenità tutto il periodo di gestazione. Questa tecnica è particolarmente indicata per tutte le donne che hanno intenzione di partorire in acqua.

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento