Fumo in gravidanza: no alle sigarette elettroniche

Fumo in gravidanza: no alle sigarette elettroniche

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

In città aprono sempre più rivenditori di sigarette elettroniche ma per le donne in dolce attesa ricordiamo che lo stesso Consiglio Superiore della Sanità raccomanda di non usarle non solo nei mesi della gestazione, ma anche durante l’allattamento.

Non sono innocue neanche le cartucce contenenti liquidi aromatici privi di nicotina. Non vi sono ancora dati sicuri sulla sicurezza dell'assunzione per via inalatoria di molte delle sostanze contenute nelle ricariche per le sigarette elettroniche. D'altro canto, la nicotina assunta in dosi elevate provoca nausea e vomito, generando tuttavia malesseri anche a basse dosi, come l'aumento della frequenza cardiaca e la pressione del sangue.

Il consiglio quindi, che ripetiamo alle donne fumatrici intenzionate a diventare mamme, è di non affidarsi a metodi come la sigaretta elettronica ma a percorsi fortemente motivati, che consentano di smettere di fumare in anticipo, prima cioè dei 9 mesi di gravidanza.

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento