Possibili inconvenienti

Possibili inconvenienti

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Mal d'auto Dopo l'anno di età può insorgere il mal d'auto. Numerosi sono gli accorgimenti consigliati per prevenirlo ma nessuno, purtroppo, completamente efficace.

  • Evitate di mettervi in viaggio subito dopo il pasto.
  • Preferite i cibi solidi (biscotti) e non fatelo bere prima di partire.
  • Mantenete, se possibile, una guida dolce e senza strappi ma soprattutto fate soste frequenti.
  • Arieggiate l'abitacolo, evitate gli odori (di carburante, ma anche di deodoranti e profumi).

Scottature Nonostante le precauzioni, può capitare che il bambino si scotti. La sua pelle delicata diventa rossa, tesa e duole appena la sfiorate. Rientrate a casa, applicate una crema dopo-sole emolliente ed evitate di esporlo al sole fino a guarigione. Se non potete rientrare, rivestitelo e tenetelo all'ombra, eventualmente facendogli impacchi di acqua fresca. Attenzione: consultate il pediatra se il bambino ha la febbre e vi sono ampie zone di pelle con vesciche.

Punture di insetti Sono eventi frequenti in estate ed ovviamente l'ideale è prevenirli. Mettete una zanzariera sulla culla o il lettino, evitate di accendere la luce, dal tramonto in poi, nella camera del piccolo. Durante le passeggiate non fermatevi vicino a zone con acqua stagnante, o a cespugli fioriti o alberi con frutta matura. La maggior parte degli insetti provoca punture lievi che non sono pericolose per il bambino. Il gonfiore e l'irritazione locale possono essere curati con impacchi di ghiaccio e con l'applicazione di una crema specifica che il pediatra avrà consigliato prima della partenza. Se il piccolo è stato punto da un'ape la prima cosa da fare è cercare di asportare il pungiglione senza però schiacciare la pelle intorno per evitare di spremere una maggiore quantità di veleno. Nel caso di una puntura di zecca, se questa è ancora attaccata alla pelle, staccatela appoggiandovi sopra la punta di una sigaretta accesa o un fiammifero appena spento. Non cercate di eliminarla strappandola via. Api, vespe e calabroni posso scatenare, in soggetti predisposti, reazioni allergiche più o meno intense. E' consigliabile rivolgersi al pronto soccorso se le punture sono numerose, se compaiono chiazze rosse in varie parti del copro, se il bambino suda freddo, è pallido o respira male.  

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento