Omogeneizzati fatti in casa

Omogeneizzati fatti in casa

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Nella fase dello svezzamento, dopo la frutta grattugiata, alcuni pediatri consigliano gli omogeneizzati, che se preparati in casa saranno sicuramente migliori.

Le proporzioni sono le stesse: 200 grammi di frutta, pesce o carne per un litro di brodo vegetale o acqua, sale escluso. Con queste dosi si ottengono circa 15 vasetti di formato simile agli omogenizzati acquistati nei supermercati.

Prepararli è semplice, basta far cuocere la carne, le verdure o il pesce al vapore che poi vanno frullati, avendo cura che non si crei aria all’interno delle preparazioni per vie delle coliche. La frutta basterà invece frullarla.

Gli omogeneizzati fatti in casa possono stare in frigorifero al massimo due giorni (soprattutto in estate); nel freezer possono stare fino a 6 mesi, ma non serve perché a quell'epoca il piccolo non avrà più bisogno di omogeneizzati!

 

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Commenti

  • 23/03/2017 16:35:09

    Your articles are for when it abyltuleos, positively, needs to be understood overnight.

  • 23/03/2017 16:35:15

    Your articles are for when it abyltuleos, positively, needs to be understood overnight.

Lascia un commento