Come nutrire un bambino malato

Come nutrire un bambino malato

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Spesso la malattia si accompagna a una perdita di appetito. Talvolta, come nei disturbi digestivi, è utile rallentare l'alimentazione per dare tempo allo stomaco e all'intestino di recuperare. Altre volte, per esempio quando il bambino ha la febbre meno appetito significa meno calorie necessarie ad alimentare la febbre che combatte l'infezione. In gran parte delle malattie non gravi, in cui non è interessato l'apparato digerente, non sono necessarie diete particolari. Ma quando si nutre un bambino malato bisogna seguire alcune norme generali.

Insistere con i liquidi. Se il bambino ha la febbre, un'infezione respiratoria (raffreddore, influenza o bronchite) o un disturbo gastrointestinale con diarrea, bisogna dare la precedenza ai liquidi che impediscono la disidratazione. I bambini allattati al seno o artificialmente dovrebbero poppare ogni volta che lo desiderano, tranne diverse prescrizione medica. Anche a quelli più grandi andrebbero dati liquidi e cibi molto ricchi d'acqua (succhi di frutta, spremute, zuppe, gelati alla frutta, se sono già stati introdotti). Fate bere spesso il bambino durante la giornata, anche un sorso per volta. I sali reidratati da sciogliere in acqua andrebbero dati solo se consigliati dal pediatra in caso di forte diarrea o vomito, e/o se vi sembra che il bambino sia disidratato.

Dategli da mangiare quello che preferisce. Quando si è malati, viene voglia di mangiare certi cibi e non altri. Rispettate i gusti di vostro figlio, specialmente quando la malattia ne indebolisce l'appetito, anche se ciò significa dargli solo latte e frutta per quattro giorni di seguito.

Non forzatelo. Anche se non ha mangiato un boccone in ventiquattro ore, non forzatelo. I bambini sanno ciò di cui hanno bisogno al momento giusto. Appena sarà guarito, l'appetito migliorerà. I bambini si rifanno dei pasti salati appena stanno meglio, mangiando voracemente e riguadagnando il peso perso. Riferite comunque al medico la perdita di appetito.  

Scopri quali sono i migliori termometri per misurare la febbre del bambino!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento