una festa riuscita

una festa riuscita

Condividi su facebook Tweet questo articolo Condividi su google plus

Per animare le festicciole dei vostri bambini e intrattenere in modo divertente anche gli amichetti più scatenati, oltre ai giochi evergreen, ecco qualche sempliche giochetto da organizzare anche in uno spazio ridotto.

Mi scappa da ridere. Un capitano tiene un fazzoletto in mano mentre gli altri lo circondano in attesa. Improvvisamente lancia verso l'alto il fazzoletto e durante la sua ricaduta tutti devono ridere a crepapelle. Saranno eliminati quanti non avranno riso in tutto questo tempo e chi non si sarà fermato di ridere nel momento di atterraggio del fazzoletto.

Basket d'azzardo. Bisogna utilizzare delle vecchie carte da gioco che non interessano più. Ogni giocatore segnerà le sue carte a matita, con una sigla. Nel centro della stanza verrà sistemato un secchio e tutt'intorno si disporranno i partecipanti. Vincerà chi riuscirà a centrare il secchio con più carte.

Passa l'oggetto.  Due gruppi di oggetti simili e in numero uguale si accatastano a terra in due mucchi.I partecipanti si dividono in due squadre di ugual numero, disponendosi poi in due file, ognuna con in testa il proprio capitano, accanto ad un gruppo di oggetti. Quando verrà dato il via, i partecipanti si passeranno un aggetto alla volta, dal capitano agli altri, e solo quando l'ultimo della fila avrà depositato a terra l'oggetto passato, il capitano potrà partire con un altro passaggio. Vincerà la fila che avrà terminato per prima i vari passaggi.

A chi tocca tocca. Questo è un gioco per i più piccoli nel quale si utilizza un regalo sorpresa. Serve soprattutto a distribuire i regalini finali in allegria. In precedenza si a velina colorata ed ognuno è fissato ad un nastro. I bimbi, sedendo in circolo, si passano tra le mani il pacchettino finché suona della musica. All'interruzione della musica, da parte del capitano, chi ha il pacchetto in mano svolge uno strato di carta e così via sino all'ultimo "velo" che scoprirà il regalo in mano al vincitore.  

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Mamme 2.0 la guida per le mamme tra figli, lavoro e tecnologia non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Lascia un commento